notizia

Tracce di movimento lineare per il posizionamento robotico

2019-04-09

DiLisa Eitel â € ¢ Le tracce di posizionamento dei robot possono aggiungere flessibilità agli spazi di produzione, ma devono essere veloci, precisi e sicuri per essere veramente utili. Qui diamo un'occhiata alle unità che forniscono.

I sistemi di posizionamento dei robot sono percorsi lunghi in magazzino, aerospaziale e strutture automobilistiche per consentire a un robot di svolgere più attività. Chiamate anche unità di trasferimento robot o RTU, queste progettazioni di movimento sono sempre più comuni per il montaggio, la saldatura su larga scala e il magazzino.

In contrasto con le tipiche configurazioni in cui un robot si dirige verso un piano, le RTU spostano i robot attraverso le celle di lavoro e le fabbriche e li fanno girare tra le stazioni. Le migliori impostazioni per le RTU sono quelle appena costruite o quelle in cui i processi e le macchine correlate possono essere messi in fila. Laddove le RTU muovono robot a sei assi, le tracce lineari sono talvolta chiamate anche il settimo asse (o meno comunemente, quando il robot stesso ha sette gradi di libertà, l'ottavo asse). Quando queste tracce fanno parte di un frame, compresi i frame da cui il robot si blocca, sono le carriponte.

Indipendentemente dalla morfologia del robot o della traccia, il punto dell'asse extra è quello di aggiungere movimento traslazionale. Questo estende l'area di lavoro o consente a un robot di trasportare pezzi di lavoro o strumenti. In alcune disposizioni, la prima consente a un robot di utilizzare più macchine o prelevare pallet da file o di produrre componenti molto grandi. Per quest'ultimo, le applicazioni comuni sono l'imballaggio, la saldatura, il taglio ad arco plasma e altri compiti meccanici.

Qui ci concentriamo sulle opzioni di guida per le RTU. Tuttavia, si noti che gli ingegneri devono anche decidere tra una serie di guide e cuscinetti (di solito sotto forma di seguicamma o guide del profilo).